Rio de Janeiro – 3° gara stagione 2000

Terza gara della stagione 2000 – CART Rio 200 – 30/4/2000

Circuito: Emerson Fittipaldi Speedway

Tipologia: Ovale corto

Lunghezza: 1.854 mi – 2.983 km

Banking curva 1: 2.7°?

Banking curva 2-3: 3°

Banking curva 4: 4°?

Configurazione aerodinamica: ovale corto con Handford device mk.II

Record della pista: 38.565 – 1999, Christian Fittipaldi – Swift Ford

Distanza di gara: 108 giri – 200.3 miglia

Vincitore uscente:  Juan Pablo Montoya

Prima pole della carriera per Tagliani, davanti a tutti per gran parte del fine settimana, con Montoya che deve “accontentarsi” della seconda piazza e Tracy che azzecca finalmente una buona qualifica. Herta continua a sostituire Nakano, così come Gidley prende ancora il posto di Carpentier.

Griglia di partenza – Rio
1 Alex Tagliani 38.587
2 Juan Montoya 38.696
3 Paul Tracy 38.843
4 Kenny Brack 38.876
5 Christian Fittipaldi 38.879
6 Jimmy Vasser 38.943
7 Helio Castro-Neves 38.985
8 Dario Franchitti 39.026
9 Tony Kanaan 39.101
10 Max Papis 39.227
11 Memo Gidley 39.246
12 Roberto Moreno 39.265
13 Gil de Ferran 39.298
14 Oriol Servia 39.306
15 Michael Andretti 39.340
16 Adrian Fernandez 39.391
17 Cristiano da Matta 39.419
18 Norberto Fontana 39.504
19 Takuya Kurosawa 39.590
20 Bryan Herta 39.620
21 Mauricio Gugelmin 39.682
22 Michel Jourdain Jr. 39.856
23 Mark Blundell 40.073
24 Gualter Salles
25 Luiz Garcia Jr.

Il primo tentativo di partenza è annullato perché Tagliani scatta troppo presto, ma questo non impedisce a Servia di perdere il controllo in accelerazione, colpire il muro interno e ritirarsi. Dopo 6 giri di neutralizzazione, alla bandiera verde Tagliani controlla Montoya mentre dalle retrovie Andretti risale quattro posizioni, portandosi ai margini della top ten. Dietro il duo di testa si forma subito una lunga fila di vetture in perenne battaglia. Brack pressa da vicino Tracy, con Vasser e Castroneves poco lontano. Nei primi giri il meglio piazzato dei brasiliani resiste poi ad un attacco di Kanaan, coinvolto a sua volta in una lunga battaglia con Fittipaldi, Papis e Gidley nella parte bassa della top 10.

Mentre davanti il vantaggio di Tagliani su Montoya supera il secondo, al 16° giro Brack e Tracy si scambiano più volte le posizioni tra le curve 4 e 1, ma alla fine è lo svedese ad prevalere, con il leader della classifica che deve guardarsi le spalle da Vasser. Poco più tardi Castroneves abbandona la compagnia per problemi al cambio, mentre Fittipaldi ha ragione di Kanaan. Al 30° giro il vantaggio di Tagliani su Montoya supera i due secondi, ma la corsa del colombiano termina prematuramente per un problema al cambio che manda su tutte le furie il campione in carica. Il più prossimo inseguitore del canadese diventa quindi Brack, staccato di una decina di secondi quando iniziano le soste. Mentre Franchitti si gira nel lasciare la piazzola, senza comunque perdere il giro, Tagliani attiva inavvertitamente il limitatore di velocità dopo la sua sosta, dilapidando il vantaggio su Brack, che gli piomba addosso e lo mette sotto pressione nei doppiaggi.

Alle loro spalle continua il lungo confronto tra Tracy, Vasser e Fittipaldi, con Andretti più staccato. Mentre Gugelmin si ritira ai box per problemi di motore, guai simili costringono Herta a fermarsi in pista, causando al 55° giro l’ingresso della pace car. Tutti si fermano eccetto Tagliani, Andretti, Gidley e Blundell, che alla ripartenza conducono il gruppo di inseguitori capitanato da Fernandez e Brack. Nella battaglia in mezzo al gruppo Tracy tampona Papis, che buca una gomma e perde un giro, con Kurosawa fermo ai box per problemi meccanici.

Con la solita aggressività, dietro i primi Brack riesce a superare Fernandez in curva 1 nonostante la chiusura del messicano, mentre a 39 giri dal termine anche la bella corsa di Kanaan è rovinata da problemi al cambio. Poco più tardi Blundell apre la sequenza di pit stop dei primi, seguito da Andretti e Gidley. Un’incomprensione porta il campione ’91 a ripartire in anticipo e urtare un meccanico, cosa che gli costa una penalità. Dopo le soste Brack prende il comando della gara davanti a Fernandez, Vasser, Tracy, Da Matta, Moreno e Jourdain.

Purtroppo è proprio la vettura ferma del messicano a causare la terza neutralizzazione, mentre anche De Ferran e Papis si ritirano con problemi meccanici. Tutti rientrano per l’ultimo rabbocco, evitando il cambio gomme, con Brack che butta al vento un sicuro podio spegnendo il motore al momento di ripartire. Il comando torna quindi nelle mani di Tagliani, a posto coi consumi dopo la sosta precedente. Alla ripartenza il canadese conduce su Fernandez, Vasser, Tracy, Da Matta e Fittipaldi, ma incredibilmente finisce in testacoda all’uscita di curva 1, coinvolgendo Brack, Franchitti e Andretti, con Tracy che sopravvive al contatto col connazionale.

La ripartenza arriva a 2 giri dal termine ma è ancora Tagliani, girandosi in curva 4, a causare l’ennesima neutralizzazione, guadagnandosi i fischi del pubblico, privato di un arrivo in bandiera verde. Fernandez coglie quindi la prima vittoria stagionale davanti a Vasser, mai spettacolare ma consistente, Tracy, che consolida la leadership in campionato, Da Matta, al primo risultato utile dell’anno e un buon Fittipaldi. Alle sue spalle chiude il connazionale Moreno, poi Blundell, Gidley, Andretti, Brack e Franchitti, con Garcia che chiude la zona punti.

Ordine d’arrivo
P Pilota Squadra N Vettura Tempo
1 Adrian Fernandez Patrick 40 R/F 108 giri in 1:37:12.490 – 124.256 mph
2 Jimmy Vasser Ganassi 12 L/T 0.931
3 Paul Tracy Green 26 R/H 1.338
4 Cristiano da Matta PPI Wells 96 R/T 1.581
5 Christian Fittipaldi Newman Haas 11 L/F 2.356
6 Roberto Moreno Patrick 20 R/F 3.687
7 Mark Blundell PacWest 18 R/M 5.079
8 Memo Gidley Forsythe 33 R/F 6.504
9 Michael Andretti Newman Haas 6 L/F -1 Lap
10 Kenny Brack Rahal 8 R/F -1 Lap
11 Dario Franchitti Green 27 R/H -1 Lap
12 Luiz Garcia Jr. Arciero 25 R/M -4 Laps
13 Alex Tagliani (P) (L) Forsythe 32 R/F incidente
14 Gualter Salles Coyne 34 L/F motore
15 Michel Jourdain Jr. Bettenhausen 16 L/M pressione olio
16 Max Papis Rahal 7 R/F cambio
17 Gil de Ferran Penske 2 R/H scarico
18 Tony Kanaan Nunn 55 R/M cambio
19 Takuya Kurosawa Coyne 19 L/F problema tecnico
20 Bryan Herta Walker 5 R/H cambio
21 Mauricio Gugelmin PacWest 17 R/M motore
22 Juan Pablo Montoya Ganassi 1 L/T cambio
23 Norberto Fontana Della Penna 10 R/T problema tecnico
24 Helio Castro-Neves Penske 3 R/H cambio
25 Oriol Servia PPI Wells 97 R/T incidente
Classifica
1 Paul Tracy 48
2 Jimmy Vasser 42
3 Roberto Moreno 28
4 Max Papis 20
5 Adrian Fernandez 20
6 Alex Tagliani (R) 18
7 Gil de Ferran 18
8 Helio Castro-Neves 16
9 Christian Fittipaldi 16
10 Cristiano da Matta 13
11 Mark Blundell 11
12 Bryan Herta 10
13 Patrick Carpentier 10
14 Oriol Servia (R) 8
15 Memo Gidley 5
16 Shinji Nakano (R) 5
17 Michael Andretti 4
18 Dario Franchitti 4
19 Tony Kanaan 3
20 Mauricio Gugelmin 3
21 Kenny Brack (R) 3
22 Michel Jourdain Jr. 2
23 Luiz Garcia Jr. 2
24 Juan Montoya

1

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *