Long Beach – Prima gara stagione 1987

Prima gara della stagione 1987 – Toyota Grand Prix of Long Beach – 5 aprile 1987

Circuito: Streets of Long Beach

Tipologia: Cittadino

Lunghezza: 1.67 mi – 2.87 km

Configurazione aerodinamica: Cittadino

Record della pista:

Distanza di gara: 95 giri – 158.5 mi

Vincitore uscente:  Michael Andretti

 

Griglia di partenza – Long Beach
P Pilota Tempo Pilota Tempo
1 Mario Andretti 1.05.886
2 Roberto Guerrero 1.06.804
3 Emerson Fittipaldi 1.06.813
4 Kevin Cogan 1.06.924
5 Michael Andretti 1.07.148
6 Al Unser Jr. 1.07.364
7 Bobby Rahal 1.07.561
8 Geoff Brabham 1.07.689
9 Danny Sullivan 1.08.465
10 Tom Sneva 1.08.577
11 Josele Garza 1.08.631
12 Arie Luyendyk 1.08.773
13 Jeff MacPherson 1.08.996
14 Fabrizio Barbazza 1.09.103
15 Ludwig Heimrath Jr. 1.09.449
16 Chip Robinson 1.09.663
17 Didier Theys 1.09.684
18 Rick Mears 1.09.687
19 Randy Lewis 1.10.115
20 Rocky Moran 1.10.234
21 Dick Simon 1.10.287
22 Johnny Rutherford 1.11.348
23 Dennis Firestone 1.12.960
24 Tony Bettenhausen 1.13.472

Prosegue la storia d’amore tra la famiglia Andretti e Long Beach. Dopo il trionfo in F1 nel 1977, le due vittorie consecutive nel biennio ’84-’85 e il successo del figlio Michael nell’86, Mario Andretti ha ancora una volta aperto la stagione CART con una vittoria, conquistando il quarto successo personale sulle strade californiane. Si è trattato ancora una volta di dominio per l’ex campione del mondo, che partito dalla pole ha condotto la gara per tutta la sua lunghezza. Sempre in controllo e in grado di comandare usando meno carburante dei rivali, Andretti ha visto in Emerson Fittipaldi l’unico avversario in grado di metterne in dubbio il primato.

Dopo essersi installato in seconda posizione in partenza, il brasiliano si è incollato alle spalle della Lola Newman-Haas dopo la prima sosta, dovendo però abbandonare la corsa per problemi al propulsore. Proprio affidabilità e prestazioni dei motori hanno segnato l’andamento della corsa. Il successo di Andretti ha segnato la prima storica affermazione del motore Ilmor-Chevrolet, eccellente nelle prestazioni ma ancora non del tutto affidabile. Al ritiro di Fittipaldi si sono infatti aggiunte le rotture di Cogan (brevemente in seconda posizione dopo il ritiro del compagno) e Sullivan, protagonista come Mears di un avvio di stagione molto tormentato per la nuova Penske.

Problemi anche in casa Cosworth, con il ritiro a metà gara di Guerrero, salito al secondo posto dopo aver risolto a suo favore un lungo duello con Al Unser Jr., secondo alla fine ma molto staccato dal vincitore Andretti. Il podio è stato quindi completato da un solido Sneva davanti a Michael Andretti, attardato durante le soste da un’ala anteriore danneggiata in partenza. La maggiore delusione della giornata è però venuta dal campione in carica Bobby Rahal, subito fuori gara in una replica dell’errore del 1985, con una sospensione fuori uso per un contatto col muro.

L’uscita di scena del pilota dell’Ohio ha negato un confronto più completo sulle prestazioni dei telai, che al momento vedrebbe una Lola piuttosto avvantaggiata rispetto ai rivali della March. La top 5 è stata quindi completata da Josele Garza, che ha preceduto sul traguardo il compagno e migliore dei rookies Chip Robinson, davanti a un altro debuttante, Didier Theys. Rendy Lewis ha poi chiuso davanti a un opaco Mears, con Jeff MacPherson a completare la top ten.

Ordine d’arrivo
1 Mario Andretti 95 giri in 1:51:33
2 Al Unser, Jr. 1 giro
3 Tom Sneva 1 giro
4 Michael Andretti 2 giri
5 Josele Garza 2 giri
6 Chip Robinson 3 giri
7 Didier Theys 4 giri
8 Randy Lewis 4 giri
9 Rick Mears 5 giri
10 Jeff MacPherson  6 giri
11 Tony Bettenhausen, Jr. 6 giri
12 Roberto Guerrero 7 giri
13 Rocky Moran 9 giri
14 Arie Luyendyk 17 giri
15 Ludwig Heimrath, Jr. cambio
16 Geoff Brabham frizione
17 Fabrizio Barbazza motore
18 Kevin Cogan motore
19 Emerson Fittipaldi waste gate
20 Dick Simon incidente
21 Dennis Firestone incidente pit
22 Danny Sullivan waste gate
23 Johnny Rutherford motore
24 Bobby Rahal incidente

 

Classifica dopo Long Beach
1 Mario Andretti 22
2 Al Unser, Jr. 16
3 Tom Sneva 14
4 Michael Andretti 12
5 Josele Garza 10
6 Chip Robinson 8
7 Didier Theys 6
8 Randy Lewis 5
9 Rick Mears 4
10 Jeff MacPherson 3
11 Tony Bettenhausen, Jr. 2
12 Roberto Guerrero 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *