Miami – Prima gara stagione 1995

Prima gara della stagione 1995 – Marlboro Grand Prix of Miami presented by Toyota – 5 marzo 1995

Circuito: Bicentennial Park, Miami

Tipologia: Cittadino

Lunghezza: 1.829 mi – 2.943 km

Configurazione aerodinamica: Cittadino

Record della pista: Nuova configurazione del tracciato

Distanza di gara: 90  giri – 164.1 mi

 

Griglia di partenza – Miami
P Pilota Tempo Pilota Tempo
1 Michael Andretti 1.03.254
2 Mauricio Gugelmin 1.03.635
3 Raul Boesel 1.03.689
4 Gil De Ferran 1.03.773
5 Paul Tracy 1.03.798
6 Danny Sullivan 1.04.125
7 Christian Fittipaldi 1.04.218
8 Jacques Villeneuve 1.04.257
9 Al Unser Jr. 1.04.408
10 Scott Pruett 1.04.546
11 Bobby Rahal 1.04.585
12 Jimmy Vasser 1.04.603
13 Stefan Johansson 1.04.614
14 Robby Gordon 1.04.621
15 Andre Ribeiro 1.04.705
16 Emerson Fittipaldi 1.04.834
17 Adrian Fernandez 1.04.998
18 Teo Fabi 1.05.218
19 Alessandro Zampredri 1.05.290
20 Bryan Herta 1.05.379
21 Christian Danner 1.06.115
22 Eddie Cheever 1.06.548
23 Eliseo Salazar 1.06.720
24 Eric Bachelart 1.07.463
25 Hiro Matsushita 1.08.257
26 Dean Hall 1.09.715
27 Dennis Vitolo 1.09.774

Michael Andretti prende subito il comando dalla pole position davanti a Gugelmin, che deve guardarsi da De Ferran e Tracy. Dopo aver lamentato problemi ai freni per tutto il fine settimana però, il canadese finisce ancora contro le barriere al secondo giro mentre alla ripartenza tocca poi al brasiliano aggiungersi alla lista dei ritirati, a causa di problemi al cambio. Anche la Penske non se la passa bene: dopo delle prove tribolate Unser perde 5 giri per sostituire l’alternatore e Fittipaldi deve abbandonare per problemi elettronici.

La prima neutralizzazione arriva al 24° giro, quando Ribeiro finisce lungo in una curva e chiude la traiettoria su Fernandez nella piega successiva. I leader ne approfittano per effettuare il primo turno di soste, da cui Andretti emerge ancora al comando davanti a Gugelmin, Villeneuve, Sullivan, Pruett e Rahal. Alla ripartenza il campione ’91 riprende margine, fino a quando Zampedri non finisce nelle gomme al 28° passaggio. Quando la corsa riprende Gordon accusa problemi all’acceleratore, che lo costringono a cedere il settimo posto a Vasser e Fittipaldi.

La svolta della gara arriva poco più tardi, quando Michael Andretti torna ai box con una sospensione danneggiata in un contatto col muro avvenuto qualche giro addietro. Un’incomprensione con il doppiato Salazar ha visto il cileno stringere il leader della gara contro il muro della prima curva, causandone di fatto il ritiro. Il comando della gara passa quindi a Gugelmin ma durante la successiva neutralizzazione, a causa di un altro incidente di Ribeiro al 55° giro, i pit stop premiano Villeneuve, che passa in testa davanti al brasiliano, Rahal, Pruett e Sullivan.

Poco dopo la ripartenza purtroppo il campione ’88 rovina la sua bella prova con un testacoda, causando l’ennesima uscita della pace car. Negli ultimi giri Villeneuve controlla la situazione mentre Gugelmin, Rahal e Pruett sono coinvolti in una serrata battaglia, interrotta ancora dall’incidente di Herta, bravo fino a quel momento a recuperare da un altro errore nelle fasi iniziali. La corsa riprende a 8 giri dal termine, concludendosi in bandiera verde nonostante una violenta uscita di Robby Gordon, in quel momento quinto, tradito dal bloccaggio dell’acceleratore.

Villeneuve coglie quindi il primo successo stagionale davanti a un ottimo Gugelmin, Rahal e Pruett, che regala un bel quarto posto alla rientrante Firestone. Gran prestazione anche per Christian Fittipaldi, quinto all’esordio, che sul traguardo precede Boesel e un grandissimo Christian Danner, settimo su una Reynard del ’94. Il tedesco chiude davanti a Vasser, sesto fino a pochi giri dal termine ma frenato da probabili problemi tecnici, Sullivan, Herta, Fernandez e Dean Hall, che completa la zona punti su una vecchia Lola.

Ordine d’arrivo
P Pilota Squadra N Vettura Tempo
1 Jacques Villeneuve Green 27 R/F/G 90 giri in 1:59:16.863 – 82.801 mph
2 Mauricio Gugelmin PacWest 17 R/F/G 1.022
3 Bobby Rahal Rahal 9 L/M/G 1.351
4 Scott Pruett Patrick 20 L/F/F 2.030
5 Christian Fittipaldi Walker 15 R/F/G 5.082
6 Raúl Boesel Rahal 10 L/M/G 5.230
7 Christian Danner Project Indy 64 L93/F/G 15.720
8 Jimmy Vasser Ganassi 12 R/F/G 60.446
9 Danny Sullivan PacWest 18 R/F/G 1 giro
10 Bryan Herta Ganassi 4 R94/F/G 3 giri
11 Adrián Fernández Galles 10 L/M/G 4 giri
12 Dean Hall Simon 99 L/F/G 4 giri
13 Robby Gordon Walker 5 R/F/G incidente
14 Eddie Cheever Foyt 14 L/F/G 9 giri
15 Al Unser, Jr. Penske 1 P/M/G 11 giri
16 Teo Fabi Forsythe 33 R/M/G scarico
17 Eliseo Salazar Simon 7 L/F/G fire
18 Dennis Vitolo Pagan 21 R94/M/G turbo
19 Eric Bachelart Coyne 19 L94/F/F sospensione
20 Michael Andretti Newman Haas 6 L/F/G incidente
21 André Ribeiro Tasman 31 R/H/F incidente
22 Stefan Johansson Bettenhausen 16 P23/M/G cambio
23 Alessandro Zampedri Coyne 34 L94/F/F incidente
24 Emerson Fittipaldi Penske 2 P/M/G motore
25 Gil de Ferran Hall 8 R/M/G cambio
26 Hiro Matsushita Arciero 25 R94/F/F incidente
27 Paul Tracy Newman Haas 3 L/F/G incidente
Telaio/Motore/Gomme

R= Reynard 95; R94= Reynard94; L= Lola95; L94=Lola94; P=Penske PC24; P23= Penske PC23

F=Ford; H= Honda; M= Mercedes

G= Goodyear; F= Firestone

Classifica dopo Miami
1 Jacques Villeneuve 20
2 Mauricio Gugelmin 16
3 Bobby Rahal 14
4 Scott Pruett 12
5 Christian Fittipaldi 10
6 Raúl Boesel 8
7 Christian Danner 6
8 Jimmy Vasser 5
9 Danny Sullivan 4
10 Bryan Herta 3
11 Adrian Fernandez 2
11 Michael Andretti 2
12 Dean Hall 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *