Monterrey – Prima gara stagione 2001

Prima gara della stagione 2001 – CART Monterrey Grand Prix – 11 marzo 2001

Circuito: Fundidora Park

Tipologia: Stradale

Lunghezza: 2.104 mi – 3.385 km

Configurazione aerodinamica: Stradale

Record della pista: Prima gara su questa pista

Distanza di gara: 78 giri – 164.1 mi

Vincitore uscente:  Prima gara su questa pista

Griglia di partenza – Monterrey
P Pilota Tempo Pilota Tempo
1 Kenny Brack 1.15.244
2 Cristiano Da Matta 1.15.439
3 Gil De Ferran 1.15.551
4 Helio Castroneves 1.15.580
5 Michael Andretti 1.16.104
6 Patrick Carpentier 1.16.353
7 Dario Franchitti 1.16.375
8 Oriol Servia 1.16.444
9 Jimmy Vasser 1.16.456
10 Roberto Moreno 1.16.484
11 Max Papis 1.16.512
12 Tony Kanann 1.16.647
13 Alex Tagliani 1.16.716
14 Scott Dixon 1.16.826
15 Paul Tracy 1.16.909
16 Christian Fittipaldi 1.16.937
17 Mauricio Gugelmin 1.17.005
18 Bryan Herta 1.17.137
19 Adrian Fernandez 1.17.270
20 Bruno Junqueira 1.17.505
21 Nicolas Minassian 1.17.570
22 Alex Zanardi 1.17.851
23 Michael Krumm 1.17.914
24 Michel Jourdain Jr. 1.18.381
25 Tora Takagi 1.18.991
26 Max Wilson 1.19.294
27 Shinji Nakano 1.19.362
28 Luiz Garcia Jr. 1.20.931

Alla partenza Brack mantiene il comando su Da Matta e le Penske, mentre nel gruppo Tracy recupera sei posizioni. Anche Zanardi si lancia alla carica dalle retrovie, finendo però per urtare Junqueira, che spegne il motore perdendo un giro. La prima neutralizzazione arriva al nono giro quando Max Wilson finisce contro il muro dell’ultima curva, permettendo a vari piloti di effettuare la prima sosta. La corsa riparte al 15° passaggio per poi subire una seconda interruzione quando Moreno replica l’errore del connazionale al 21° giro. Questa volta sono i primi a sfruttare la neutralizzazione per rifornire, permettendo a Dixon, Herta e Fernandez, fermatisi in precedeza, di prendere il comando della gara.

Alla ripartenza però il messicano viene subito passato dai primi mentre Zanardi finisce in testacoda in accelerazione e perde un giro dopo uno scambio di ruotate con Andretti. L’italiano qualche giro più tardi è poi protagonista di un altro contatto con Nakano che pone fine alla sua gara.  Attorno al 40° giro prima Herta e poi Dixon sono costretti a fermarsi in regime di bandiera verde, restituendo il comando a Brack, che poco più tardi è però costretto a rallentare brevemente per un problema elettrico, lasciando campo libero a Da Matta. Mentre Castroneves, fino a quel momento quarto, deve cedere al duo Andretti-Tracy dopo aver perso la quarta marcia, Brack si rimette sulle tracce di Da Matta. Dopo un attacco fallito al 53° giro, i due entrano quasi in contatto nel tentativo successivo prima dell’ultimo turno di soste, aperto dallo svedese al 57° passaggio.

Una volta completati gli ultimi rifornimenti, Da Matta costruisce un buon margine su De Ferran, alle prese con un’intossicazione alimentare, mentre una penalità per eccesso di velocità ai box costringe Franchitti a cedere il terzo posto a un Brack in difficoltà. Poco dopo lo svedese viene infatti superato da Tracy e un’escursione in curva 1 lo costringe a cedere il passo anche ad Andretti. Un altro incidente all’ultima curva vede il ritiro di Fittipaldi al 69° giro e riporta in pista la pace car, dando un ultima possibilità a De Ferran e Tracy.

Da Matta è però pronto alla ripartenza, controllando i rivali fino alla bandiera a scacchi, dove coglie la seconda vittoria in carriera, la prima all’esordio con il team Newman-Haas. De Ferran e Tracy completano il podio davanti a un trenino composto da Andretti, Brack, Vasser e Kanaan. Castroneves, in difficoltà col cambio, chiude ottavo davanti a Franchitti e un veloce Takagi, con Minassian e Dixon a chiudere la zona punti.

Ordine d’arrivo
P Pilota Squadra N Vettura Tempo
1 Cristiano da Matta Newman Haas 6 L/T 78 giri in 2:00:44.856 – 81.548 mph
2 Gil de Ferran Penske 1 R/H 1.962
3 Paul Tracy Green 26 R/H 2.802
4 Michael Andretti Green 39 R/H 4.931
5 Kenny Bräck Rahal 8 L/F 5.411
6 Jimmy Vasser Patrick 40 R/T 5.710
7 Tony Kanaan Nunn 55 R/H 6.375
8 Helio Castroneves Penske 3 R/H 7.244
9 Dario Franchitti Green 27 R/H 7.580
10 Tora Takagi Walker 5 R/T 17.457
11 Nicolas Minassian Ganassi 12 L/T 24.227
12 Max Papis Rahal 7 L/F 24.961
13 Scott Dixon PacWest 18 R/T 31.435
14 Oriol Servià Sigma 22 L/F 32.354
15 Mauricio Gugelmin PacWest 17 R/T 32.733
16 Bryan Herta Zakspeed/Forsythe 77 R/F 33.745
17 Michel Jourdain, Jr. Herdez 16 L/F 34.376
18 Shinji Nakano Fernandez 52 R/H 2 giri
19 Adrián Fernández Fernandez 51 R/H serbatoio vuoto
20 Christian Fittipaldi Newman Haas 11 L/T incidente
21 Alex Tagliani Forsythe 32 R/F guasto
22 Bruno Junqueira Ganassi 4 L/T perdita acqua
23 Michael Krumm Coyne 19 L/F motore
24 Alex Zanardi Nunn 66 R/H incidente
25 Patrick Carpentier Forsythe 33 R/F motore
26 Luiz Garcia, Jr. Coyne 21 L/F motore
27 Roberto Moreno Patrick 20 R/T incidente
28 Max Wilson Blair 25 L/P incidente

 

Classifica dopo Monterrey
1 Cristiano da Matta 21
2 Gil de Ferran 16
3 Paul Tracy 14
4 Michael Andretti 12
5 Kenny Bräck 11
6 Jimmy Vasser 8
7 Tony Kanaan 6
8 Helio Castroneves 5
9 Dario Franchitti 4
10 Tora Takagi 1
11 Nicolas Minassian 2
12 Max Papis 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *