Phoenix – 2° gara stagione 1987

Seconda prova della stagione 1987 – Checker 200 – 12 aprile 1987

Circuito: Phoenix International Raceway

Tipologia: Ovale corto

Lunghezza: 1 mi – 1.09 km

Configurazione aerodinamica: Ovale corto

Record della pista:

Distanza di gara: 200 giri – 200 mi

Vincitore uscente:  Kevin Cogan

Griglia di partenza – Phoenix
P Pilota Tempo Pilota Tempo
1 Mario Andretti
2 Michael Andretti
3 Rick Mears
4 Bobby Rahal
5 Kevin Cogan
6 Dick Simon
7 Danny Sullivan
8 Al Unser Jr.
9 Dennis Firestone
10 Johnny Rutherford
11 Josele Garza
12 Geoff Brabham
13 Arie Luyendyk
14 Jeff MacPherson
15 Fabrizio Barbazza
16 Gary Bettenhausen
17 Tom Sneva
18 Randy Lewis
19 Tony Bettenhausen
20 Ludwig Heimrath Jr.
21 Emerson Fittipaldi
22 Roberto Guerrero

Strepitosa affermazione di Roberto Guerrero nella seconda prova stagionale a Phoenix. Partito ultimo dopo essere stato pescato sotto peso in qualifica, il colombiano si è prodotto in un esaltante rimonta che lo ha visto prendere la testa prima della metà gara. Guerrero, al primo successo così come il team di Vince Granatelli, ha prevalso al termine di un lungo duello con Bobby Rahal.

Il momento culminante della battaglia non si è però vissuto in pista ma in pit lane, in occasione dell’ultima neutralizzazione. Il campione in carica è stato il primo a fermarsi, quando ancora le altre vetture procedevano ad alta velocità, cosa che ha notevolmente aggravato la perdita di tempo indotta dallo spegnimento del motore. A dare una mano a Rahal ha pensato però lo stesso Guerrero,  costretto poco dopo ad uno stop and go in bandiera verde per aver urtato una delle sue gomme lasciando la piazzola.

Il vantaggio sul resto del gruppo era però tale da permettere al colombiano di tornare in pista davanti a tutti, involandosi verso le bandiera a scacchi davanti allo stesso Rahal. Il podio è stato completato da un ottimo Luyendyk, che ha preceduto gli Andretti, con Michael davanti a Mario. Il vincitore di Long Beach, in testa nelle prime fasi, ha via via perso terreno dai primi a causa di un assetto non ottimale. Un’altra prova consistente ha visto Josele Garza conquistare il sesto posto davanti a Firestone, Brabham, Rutherford e Dick Simon.

Ancora problemi per le Penske, con Mears protagonista nelle prime fasi ma presto costretto al ritiro da problemi al motore. La gara di Sullivan, in quel momento in zona podio, è invece stata rovinata da un problema al sensore del carburante a metà gara, che ha relegato il pilota del Kentucky ai margini della zona punti. La rottura del cambio ha invece privato Al Unser Jr di un possibile piazzamento tra i primi 5. Problemi anche per Fittipaldi, fuori causa per problemi tecnici dopo essere partito dal fondo per aver cambiato telaio dopo le qualifiche.

 

Ordine d’arrivo
P Pilota Tempo
1 Roberto Guerrero 200 giri in 1:26:56- 138.02 mph
2 Bobby Rahal  8.620
3 Arie Luyendyk 1 giro
4 Michael Andretti 1 giro
5 Mario Andretti 2 giri
6 Josele Garza 4 giri
7 Dennis Firestone 5 giri
8 Geoff Brabham 6 giri
9 Johnny Rutherford 6 giri
10 Dick Simon 11 giri
11 Danny Sullivan 14 giri
12 Fabrizio Barbazza 17 giri
13 Jeff MacPherson 17 giri
14 Al Unser, Jr. cambio
15 Tony Bettenhausen, Jr. 25 giri
16 Gary Bettenhausen 27 giri
17 Tom Sneva 47 giri
18 Emerson Fittipaldi guasto
19 Randy Lewis surriscaldamento
20 Rick Mears motore
21 Kevin Cogan guasto
22 Ludwig Heimrath, Jr. giunto CV

 

Classifica dopo Phoenix
1   Mario Andretti 33
2   Michael Andretti 24
3   Roberto Guerrero 22
4   Josele Garza 18
5   Al Unser, Jr. 16
6   Bobby Rahal 16
7   Tom Sneva 14
8   Arie Luyendyk 14
9   Chip Robinson 8
10   Didier Theys 6
11   Dennis Firestone 6
12   Randy Lewis 5
13   Geoff Brabham 5
14   Johnny Rutherford 4
15   Rick Mears 4
16   Dick Simon 3
17   Jeff MacPherson 3
18   Tony Bettenhausen Jr 2
19   Danny Sullivan 2
20   Fabrizio Barbazza 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *