Su di me

Appassionato di corse dall’età di 8 anni, ho seguito più o meno tutte le discipline motoristiche. Super tifoso del duo Ferrari-Schumacher, dopo anni di sofferenze ho incredibilmente abbandonato all’inizio del loro periodo vincente per sostenere l’arrembante Montoya. Parallelamente, memore della prima Indy 500 vista su TMC nel ’96, ho distrattamente cominciato a seguire le categorie americane, aspettando con trepidazione nel 2001 il doppio appuntamento europeo della CART a Lausitzring e Rockingham. La mia passione per le corse USA nasce in quei giorni di settembre 2001, ricevendo un decisivo impulso quando Sportitalia nel 2004 acquista i diritti per la IRL. Poter finalmente seguire in diretta i campionati americani e assistere al progressivo snaturamento della Formula 1, rendono il salto della barricata inevitabile per un appassionato come me, amante della battaglia ruota a ruota e delle staccate a ruote fumanti piuttosto che di alettine e sorpassi programmati ai box.

La passione per le auto influenza anche i miei studi, convincendomi a scegliere la strada dell’ingegneria meccanica, cui associo nel periodo 2008-2009 un’esperienza da giornalista, collaborando con il celebre sito Italiaracing.net, per il quale seguo soprattutto il DTM. Abbandonata questa strada per concentrarmi sullo studio, riesco finalmente a portare a casa la laurea magistrale nel 2015. Anni di interventi su vari forum motoristici mi fanno però tornare la voglia di scrivere, convincendomi ad aprire questo sito.

Francesco Satta

 

Contatti:

 : francsatta@tiscali.it